Sabato 15 Dicembre 2018

Sentiero dei Marroni (1024)

Sentieri



Il sentiero inizia in piazza Brunelli a Combai e supera il Monumento agli Emigranti. Al quinto tornante, in prossimità del ristorante Castagno d'Oro, s'attraversa la provinciale continuando lungo una ripida mulattiera che porta al borgo medievale di Colmellere. Da qui si prosegue verso Casere Pardolin e poi verso Case Costolada; attraversando la valle del Pecol e continuando in direzione delle Prade si ritorna verso Combai accompagnati da stupendi esemplari di castagno.

Paesaggio Naturale
Boschi costituiti da castagno; la presenza di questa specie nelle Prealpi Trevigiane risale a molti secoli fa e già nel Medioevo i boschi di querce vennero sostituiti con i castagneti, il cui frutto andava a soddisfare le esigenze alimentari della popolazione in aumento. Il castagneto da frutto, dopo aver superato una crisi dovuta ad un fungo negli anni, è in rilancio e consente al visitatore una facile percorribilità e squarci paesaggistici di notevole interesse.

Approfondimenti
Il paese di Combai, citato nei documenti antichi come Combajo, prende origine dalle parole latine "culmen vallis". Interessanti da veere sono la chiesa di S. Stefano, l'ex Fabbriceria, Borgo Pedepiai e Borgo Brunelli. Combai è diventato meta di turisti grazie alla Festa dei Marroni, che viene organizzata da più di 50 anni dalla Pro Loco. Discorso a parte merita il Borgo di Colmellere; percorrendo la "strada de la fan" non si può non ricordare le donne che nella Prima Guerra Mondiale erano costrette a seguire questa via per un tozzo di pane.

Tappe del percorso
Combai q. 387 - Borgo Colmellere q. 454 - trada de la fan - C. Pardolin q. 418 - Case Costolada q. 696 - C.ae Prade q. 717

DATI TECNICI
tipologia: Percorso ideale per passeggiate a piedi
lunghezza: 8 Km
dislivello: 330 m.
tempo medio di percorrenza: 3 ore
difficoltà: Facile

periodo: Tutto l'anno
abbigliamento: tenuta comoda e sportiva, scarpe da trekking