Giovedì 17 Agosto 2017

Il "Capitel Vecio"

Luoghi di interesse



Il "Capitel Vecio" di Miane è la prima genesi del Santuario del Carmine. Tuttavia sono sorte alcune leggende in merito. Una di queste narra che alcuni pastori incontrarono la Madonna nei pressi del "Landrel" che comunicò loro un messaggio a noi sconosciuto. Poi un pastore scolpì una statuetta in legno in suo onore.

Un'altra tradizione vuole che la statuetta sia giunta dall'oriente. La Beata Vergine stessa avrebbe indicato, più tardi, il luogo in cui desiderava fosse inalzata una chiesetta in suo onore. La leggenda narra che in un freddo inverno, i pastori avessero trovato, segnato sulla neve, il perimetro di un tempietto; un'altra leggenda dice che il luogo sarebbe stato indicato dall'inaridirsi improvviso di tre castagni.

La data di tali eventi risale al lontano 1100 ma il primo nucleo dell' attuale santuario è del 1683. Poiché la parete di fondo del "Capitel Vecio" è affrescata con una Madonna in trono e Santi laterali sorge il dubbio se le pitture siano precedenti alla statua. E' un bel dilemma che pone non pochi dubbi sull'età dell'edificio; dubbi ancor più accentuati dai contrasti stilistici delle pitture, barocca e medievale.

Ci sono poi sovrapposizioni pittoriche di altre mani e sovrapposizioni arabesche a tempera con stampini chiaramente di epoca recente. L'edificio presenta un tetto a capanna con volta a botte. A causa del tempo, gli affreschi e la struttura dell'edificio si sono via via rovinati, ma è in programma un progetto di ristrutturazione.